Questa volta lasciate che sia felice, non è successo nulla a nessuno, non sono da nessuna parte, succede solo che sono felice fino all’ultimo profondo angolino del cuore. P. NERUDA: Ode al giorno felice V. CARDARELLI: Distacco PROMESSI SPOSI Lettura, spiegazione e commento dei capitoli 1-17/19-21/ 28/34 NARRATIVA (analisi del testo) F.DOSTOEVSKIJ: Le notti bianche (lettura integrale) STORIA DELLA LETTERATURA ITALIANA Il contesto storico e … Ode al giorno felice. Camminando, dormendo o scrivendo, che posso farci, sono felice. Entra sulla domanda 'Ode al giorno felice'-Pablo Neruda e partecipa anche tu alla discussione sul forum per studenti di Skuola.net. Questa volta lasciate che sia felice, non è successo nulla a nessuno, non sono da nessuna parte, succede solo che sono felice fino all’ultimo profondo angolino del cuore, camminando, dormendo o scrivendo, che posso farci, sono felice. ODE AL GIORNO FELICE Questa volta lasciate che sia felice, non è successo nulla a nessuno, non sono da nessuna parte, succede solo che sono felice fino all’ultimo profondo angolo del cuore, camminando, dormendo o scrivendo. Questa volta lasciate che sia felice, non è successo nulla a nessuno, non sono da nessuna parte, succede solo che sono felice fino all’ultimo profondo angolino del cuore. Ode al giorno felice (Pablo Neruda) Questa volta lasciate che sia felice, non è successo nulla a nessuno, non sono da nessuna parte, succede solo che sono felice fino all’ultimo profondo angolino del cuore. Questa volta lasciate che sia felice, non è successo nulla a nessuno, non sono da nessuna parte, succede solo che sono felice fino all’ultimo profondo angolino del cuore, camminando, dormendo o scrivendo. Camminando, dormendo o scrivendo, che posso farci, sono felice… sono più sterminato dell’erba Ode al giorno felice. Che posso farci, sono felice. Che posso farci: sono felice, sono più innumerevole dell’erba nelle praterie, sento la pelle come un albero rugoso e l’acqua sotto, Sono più sterminato dell’erba nelle praterie, sento la pelle come un albero raggrinzito, Ode al giorno felice - Pablo Neruda. Camminando, dormendo o scrivendo, che posso farci, sono felice… ODE AL GIORNO FELICE Questa volta lasciatemi essere felice, a nessuno è successo niente, non mi trovo da alcuna parte, accade solamente che sono felice in tutti i punti del cuore, mentre cammino, dormo o scrivo. Che posso farci, sono Camminando, dormendo o scrivendo, che posso farci, sono felice… In una delle sue più celebri poesie “Ode al giorno felice” lascia emergere proprio il suo slancio vitalistico, ricordandoci, soprattutto oggi, quanto sia importante la gioia di emozionarsi e godere della bellezza del mondo. ODE AL GIORNO FELICE – Pablo Neruda #Poesia 2 Aprile 2020. Ode al giorno felice In questo spazio si possono pubblicare post inerenti alla cultura in genere: poeti, scrittori, quadri, film, musica ecc, per confrontarsi, discutere, ragionare e … Questa volta lasciate che sia felice, non è successo nulla a nessuno, non sono da nessuna parte, succede solo che sono felice fino all’ultimo profondo angolino del cuore. Ode al giorno felice, di Pablo Neruda. Sono più sterminato dell’erba nelle praterie,